Lo studio legale Loreto con sede in Napoli - Mergellina alla Via Giordano Bruno n°169 tel. 081683550 mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e patrocinio dinanzi la Corte Suprema di Cassazione e le altre giurisdizioni superiori si occupa di tutte le controversie che riguardano l'invalido civile e le controversie in materia di assistenza obbligatoria di competenza del giudice del lavoro offrendo assistenza sin dalla presentazione della domanda in fase amministrativa.Difatti,ai soggetti affetti da determinate patologie,possono essere accordati dalla legge 289/90 benefici economici e talune esenzioni,nonchè ottenere i benefici previsti dalla Legge 104/92 che,in caso di riconoscimento come persona portatrice di handicap con connotazione di gravità (art.3 comma3),offre la possibilità di avere diritto a tre giorni di permesso lavorativo al mese o l'avvicinamento del posto di lavoro al proprio domicilio,oltre a varie agevolazioni fiscali.L'accertamento delle condizioni di invalido,presupposto per ottenere l'indennità di frequeza e/o la condizione di handicap con connotazione di gravità (art.3 comma3) per ottenere i benefici della Legge 104/92,non è automatico ma presuppone il riconoscimento di tali condizioni a seguito di domanda da inoltrare in va telematica all'INPS attraverso soggetti abilitati.Presso l' ASL di competenza si terrà la visita da parte della commissione medica che effettuerà la valutazione.Se il grado di invalidità  è riconosciuto dal 74 al 99 % da diritto all'assegno di invalidità,se è riconosciuto nella misura del 100% da diritto alla pensione di inabilità e se l'invalido ultrasessantacinquenne  non risulta in grado di compiere gli atti quotidiani della vita autonomamente,ha diritto all'indennità di accompagnamento.Se l'invalido è minore di diciotto anni con persistenti difficoltà a compiere gli atti e le funzioni della sua età e frequenta la scuola o un centro di riabilitazione e/o recupero,ha diritto a percepire l'indennità di frequenza.In caso di mancato accoglimento della domanda e,quindi,mancata concessione del beneficio dell'indennità di frequenza,,o dell'assegno di invalidità,o della pensione di invalidità o dell'indennità di accompaganamento,o del riconoscimento dello stato di handicap con connotazione di gravità,è possibile presentare un ricorso giudiziale nel termine di sei mesi dalla ricezione di tale comunicazione.Analogamente,in caso di mancata convocazione a visita della commissione medica ASL,è possibile adire l'Autorità Giudiziaria competente. Per INPS invalidità civile avvocato napoli rivolgersi allo studio legale Loreto dell'avv.Vincenzo Loreto.